Cybersecurity: una priorità negli investimenti 2021

Secondo le stime di NetConsulting cube, il 2020 per quanto riguarda l’Italia ha visto una battuta d’arresto della crescita del mercato digitale (circa -2%, rispetto al +2,1% registrato alla fine del 2019). Il 2021 si apre con nuove prospettive di crescita: la spinta proviene dall’esigenza di abilitare la digitalizzazione aziendale, evolvendo i processi e modelli di business attraverso il cloud, l’Internet of Things e soprattutto trasversalmente lavorando sulla sicurezza informatica.

Il mercato cybersecurity in Italia

Il ricorso allo smart working ha portato a una domanda crescente di soluzioni di cybersecurity a protezione delle minacce, così come la necessità di estendere la sicurezza informatica su un numero maggiore di utenti in mobilità, dalla protezione dei dispositivi alla gestione di identità e accessi. Ciò si riflette nel trend del mercato che, nel 2020, ha registrato un incremento piuttosto intenso (+9% su base annuale), anche se in lieve rallentamento rispetto al 2019, come evidenziato dalle stime.

L’entità della spesa in sistemi che garantiscano la sicurezza informatica è particolarmente significativa. In particolare è aumentata la domanda di servizi di consulenza sulla sicurezza informatica in ambito security hardware e software di sicurezza. La domanda delle aziende si è concentrata principalmente sulle soluzioni che proteggono le postazioni di lavoro, e sui tool che consentono di gestire al meglio le vulnerabilità. Scopri come proteggere la tua azienda dagli attacchi informatici. 

Crescono gli attacchi, critico il fattore umano

Tra il 2019 e il 2020, le organizzazioni italiane, pur con specificità settoriali, si sono distinte per il forte impegno a livello organizzativo, con la formulazione di piani per la sicurezza e la nomina di figure dedicate alla cybersecurity, e nella sfera tecnologica attraverso l’ampliamento delle dotazioni di prodotti e soluzioni di detection delle minacce e di difesa dagli attacchi hacker, ambito in cui gli attuali sistemi di sicurezza mostrano ancora alcune criticità.

La strategia cybersecurity di aziende ed enti è influenzata dalla situazione pandemica e si concentra sull’identificazione e quantificazione delle vulnerabilità dei sistemi, così come su policy generali e iniziative di awareness per aumentare la consapevolezza del personale. Nel 2020 si è assistito a un aumento degli attacchi che hanno sfruttato il forte ricorso al remote working determinato dallo scoppio della pandemia, e l’incremento nell’uso dei canali digitali nell’erogazione di servizi a clienti e utenti.

Contattaci per avere una consulenza senza impegno

© 2021 SEON. All Rights Reserved.